Pubblicato in: Mostre

Mostre Marche 2019: Lorenzo Lotto e l’Infinito di Leopardi

Patrizia Chimera 2 settimane fa
Alexander Rodchenko. Revolution in photography a Senigallia
Alexander Rodchenko. Revolution in photography a Senigallia - Foto Enrico Morbidelli (https://www.facebook.com/enrmorb)

Anno nuovo, mostre nuove. O mostre che stanno per terminare nelle province marchigiane. Le mostre Marche 2019 si preannunciano molto interessanti per tutti gli appassionati di arte, di storia, di letteratura e di cultura in generale. Da gennaio a dicembre 2019 sono diversi gli appuntamenti da non perdere. Come ad esempio il Progetto Infinito Leopardi che Recanati dedica al 200esimo anniversario dalla composizione del celebre scrittore marchigiano.

Il nostro #spiegonemostre annuale ci porta alla scoperta di tutte le mostre che si terranno nelle Marche. È ovviamente in continuo aggiornamento. Quindi consultateci spesso o seguite la nostra pagina Facebook o ancora iscrivetevi alla newsletter per non perdere nemmeno un evento del 2019 nelle Marche!

:Lorenzo Lotto - The adulterous woman - Louvre
Lorenzo Lotto – Fotografia di Stéphane Magnenat su Wikipedia

Mostre 2019 Marche, Pesaro Urbino

Thomas Orthmann “Finestre sull’immaginario” a Fano

Thomas Orthmann “Finestre sull’immaginario” è la mostra ospitata fino al 20 gennaio 2019 presso Palazzo Braci Pagani a Fano (Corso G. Matteotti, 61032 Fano – PU). In scena le opere del pittore che accompagneranno il visitatore a compiere un viaggio nel mondo degli artisti che lui stesso amava e che sono stati per lui fonte di ispirazione.

La mostra è aperta fino al 20 gennaio 2019 nelle sale espositive del Sistema Museale di Palazzo Bracci Pagani “Diana Art Gallery” con il seguente orario:

  • tutti i giorni dalle 17 alle 19.30, tranne i lunedì

L’ingresso è libero.

Come arrivare a Fano.

L'”Annunciazione” di Guido Reni a Urbino

Le Sale del Castellare di Palazzo Ducale a Urbino (piazza Duca Federico 107, Urbino) fino al 3 marzo 2019 ospitano la famosa Annunciazione di Guido Reni (Bologna 1575-1642) proveniente dalla Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno.

Gli orari di apertura sono i seguenti:

  • da venerdì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
  • fino al 6 gennaio da martedì a giovedì dalle 10 alle 13, da venerdì a domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18

Palazzo Ducale di Urbino, consigli per visitarlo.

Il biglietto ha i seguenti costi:

  • Intero € 10
  • Ridotto € 8 (gruppi min. 15 persone, da 19 a 25 anni, possessori di tessera Fai, Touring Club Italiano, Coop Alleanza 3.0 e precedenti; allievi Conservatorio G. Rossini, Amici e Friends Rossini Opera Festival)
  • Ridotto € 5 (residenti dei comuni di Pesaro e Urbino, possessori di Card Pesaro Cult, residenti nell’area del cratere sismico)
  • Gratis (fino a 18 anni, soci ICOM, giornalisti con regolare tesserino, disabili e accompagnatore)

Come arrivare a Urbino.

Giovanni Santi “Da poi… me dette alla mirabil arte de pictura” a Urbino

Il Palazzo Ducale di Urbino fino al 17 marzo 2019 presenta Giovanni Santi “Da poi… me dette alla mirabil arte de pictura”. Una mostra che ripercorre le grandi opere di colui che è considerato il padre di Raffaello, anche paragonando il suo stile con quello dei suoi contemporanei come Piero della Francesca, Melozzo da Forlì, Giusto di Gand, Pedro Berruguete, Perugino.

La mostra in scena presso la Galleria Nazionale delle Marche – Palazzo Ducale di Urbino (Piazza Duca Federico, 107) segue questi orari:

  • da martedì a domenica 8.30-19.15 con chiusura biglietteria ore 18:15
  • lunedì dalle 8.30- 14.00 con chiusura biglietteria ore 13.00

Il biglietto intero ha un costo di 8 euro, 5 il ridotto.

“Aspettando dentro l’anno del gatto” a Pesaro – Prorogata fino al 27 gennaio 2019

Chiude il 13 gennaio 2019 la mostra di Thomas BraidaAspettando dentro l’anno del gatto“. Presso la Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive di Pesaro (Corso XI Settembre, 184, Pesaro), Marcello Smarrelli con testo di Davide Ferri ha curato un evento che celebra gli ultimi anni di ricerca dell’artista friulano classe 1982.

La mostra sarà aperta con i seguenti orari:

  • venerdì, domenica e festivi dalle 15.30 alle 18.30

Rossini 150 fino al 3 marzo 2019

Continua fino al 3 marzo la grande festa dedicata a Gioacchino Rossini. Rossini 150 è una mostra diffusa tra Pesaro, Urbino e Fano. Visto il grande successo, gli eventi sono prorogati fino al 3 marzo 2019 nelle sedi di Pesaro, a Palazzo Mosca – Musei Civici, e Urbino presso le Sale del Castellare di Palazzo Ducale.

A Pesaro Palazzo Mosca in piazza Mosca 29 gli eventi sono visitabili con questo orario: da martedì a giovedì dalle 10 alle 13, da venerdì a domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30.

A Urbino presso Palazzo Ducale, Sale del Castellare piazza Duca Federico 107, gli orari sono i seguenti: da venerdì a domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Acheropita a Urbino

Fino al 13 gennaio 2019 lo Spazio K del Palazzo Ducale di Urbino ospita Acheropita, la mostra personale di Fabrizio Cotognini.

Guardare oltre – pratica della visione a Pergola

Casa Sponge a Pergola ospita fino al 24 febbraio 2019 la mostra “Guardare oltre – pratica della visione”, a cura di Angelo Bellobono e di Casa Sponge. In scena le opere pittoriche di 7 artisti che hanno partecipato all’incontro di pittura che si è svolto nella città del pesarese il 20 e il 21 otobre 2018. Angelo Bellobono, Daniele Bordoni, Mario Consiglio, Francesco Lauretta, Beatrice Meoni, Gioacchino Pontrelli e Luigi Presicce, sono loro le opere che potremo ammirare.

“Valerio Volpini. Il prodigio dell’arte” a Fano

Il Museo del Palazzo Malatestiano di Fano, nella Sala Morganti, fino al 20 gennaio 2019 ospita la mostra “Valerio Volpini. Il prodigio dell’arte”, con opere della collezione Volpini. La mostra, a cura di Tiziana Mattioli, Daniele Salvi e Walter Raffaelli, è promossa dal comune di Fano – Assessorato alla Cultura e Turismo e Assessorato alle Biblioteche, in collaborazione con Regione Marche, Fondazione Marche Cultura, Università degli Studi di Urbino, Fondazione Carlo e Marise Bo. È organizzata da Sistema Museo. Partner dell’evento è Lavoro srl.

Gli orari di apertura sono i seguenti:

  • da martedì a sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19
  • domenica e festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19

L’ingresso è libero. Per info e prenotazioni: 0721 887845 – museocivico@comune.fano.pu.it.

Mostre 2019 Marche, Ancona

“Del Segno e del Colore” ad Ancona

La Galleria Puccini di Ancona (Via Lazzaro Bernabei, 39, Ancona, ospita dal 5 gennaio 2019 e fino al 20 gennaio 2019 “Del Segno e del Colore”, la mostra ‘arte collettiva soci artisti Galleria Puccini. Le opere presenti sono state realizzate con diverse tecniche pittoriche e scultoree.

L’orario di apertura della mostra è dal martedì alla domenica dalle 17.30 alle 19.30.

Come arrivare ad Ancona.

Il Ritratto nelle Arti Visive Contemporanee a Trecastelli

Il Museo Nori De’ Nobili di Trecastelli (Piazza Leopardi, 32, 60010 Trecastelli – AN) ospita fino al 27 gennaio 2019 una mostra di pittura, scultura, fotografia e disegno dal titolo “Il Ritratto nelle Arti Visive Contemporanee“, a cura di Maria Jannelli e Simona Zava.

Saranno proposte le opere d’arte di Floriano Bodini, Francesca Vitali Boldini, Giuseppe Brunetti, Gianni Cappello, Angelo Casati, Giancarlo Cazzaniga, Leonardo Cemak, Mino Ceretti, Silvio Ceccarelli, Virginia Dal Magro, Antonio Delle Rose, Mirna Donadoni, Marina Falco, Renato Galbusera, Gianantonio Gennari, Maria Jannelli, Piero Marchetti, Matè, Antonio Miano, Francesco Messina, Maria Mulas, Barbara Namhad, Alfonso Napolitano, Alessandro Papetti, Ruggero Passeri, Pico Romagnoli, Rosario Ruggiero, Maria Luisa Simone, Domenico Simonini, Pierangelo Tronconi, Sabina Trifilò, Michela Usanza, Franco Vasconi, Velasco Vitali, Qiao Zhang.

La mostra sarà aperta presso il Museo Nori De’ Nobili di Trecastelli fino al 27 gennaio 2019 con il seguente orario:

  • martedì dalle 10.30 alle 12.30
  • giovedì dalle 15 alle 17
  • venerdì dalle 17 alle 19.30
  • sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30
  • domenica dalle 17 alle 19.30

Ingresso e visite gratuite.

Segni di sacralità ad Ancona

Segni di sacralità è la mostra in scena presso il Museo diocesano mons. Cesare Recanatini (Piazza Duomo, 9 60121 Ancona) fino al 27 gennaio 2019. In scena reliquie, reliquiari e vasi sacri della Cattedrale di San Ciriaco di Ancona.

La mostra è aperta con i seguenti orari di apertura:

sabato e domenica dlale 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

Ingresso libero con visite guidate.

Come arrivare ad Ancona.

“Terre in movimento” ad Ancona

La Chiesa di San Gregorio Illuminatore già San Bartolomeo (Via Birarelli Giuseppe, Ancona) fino al 3 marzo 2019 ospita la mostra “Terre in Movimento“, un progetto di committenze d’autore promosso dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche in collaborazione con Fondazione MAXXI e Associazione Demanio Marittimo. A cura di Carlo Birrozzi e Pippo Ciorra, la mostra propone le opere di Olivo Barbieri, Paola De Pietri e Petra Noordkamp che hanno dato forma alla loro visione sulle aree scosse dal sisma.

La mostra è aperta con ingresso gratuito con i seguenti orari:

  • dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19
  • sabato, domenica e festivi dalle 11 alle 19

Alexander Rodchenko. Revolution in photography a Senigallia

Fino al 20 gennaio 2019, Palazzetto Baviera a Senigallia (in Piazza del Duca) ospita la mostra fotografica “Alexander Rodchenko. Revolution in photography“, che mette in scena 150 immagini dell’artista, datate tra gli anni Venti e gli anni Trenta. La mostra è curata da Olga Sviblova ed è realizzata dal Comune di Senigallia e il Multimedia Art Museum Moscow (MAMM).

La mostra è in scena presso la Casa Museo Palazzetto Baviera di Senigallia fino al 20 gennaio 2019 con il seguente orario di apertura:

  • dal giovedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19

Cosa vedere a Senigallia.

“Dai Monti Azzurri all’Adriatico. Crivelli, Perugino, Giaquinto” a Senigallia

Palazzo del Duca a Senigallia (piazza del Duca 1, 60019, Senigallia – AN) ospita fino al 3 marzo 2019 la mostra “Dai Monti Azzurri all’Adriatico. Crivelli, Perugino, Giaquinto”: in scena grande opere d’arte di artisti come il Perugino e Vittore Crivelli.

Palazzo del Duca è aperto a Senigallia con il seguente orario:

  • da martedì a domenica dalle 17 alle 22.30
  • chiuso il lunedì

Le identità del mare a Senigallia

Fino al 12 gennaio 2019 l’Associazione Bellanca a Senigallia, in via Marchetti 47, ospita la mostra fotografica “Le identità del mare. La storia, i mestieri, le usanze. Immagini di Senigallia“. La mostra è aperta dalle 17 alle 20.

Oltre i tabù a Senigallia

La Galleria SpazioArte della Fondazione A.R.C.A. di Senigallia fino al 9 febbraio 2019 ospita Oltre i tabù, con opere di Antonio Delle Rose e Paolo Monina. Una mostra che indaga il tema dei sentimenti negati da paura e dolore. I due artisti marchigiani, nella mostra curata da Andrea Carnevali, indagano nell’anima con fotografia, arte informale e pittura figurativa.

Mostra del giocattolo antico a Ostra Vetere

Mostra del giocattolo antico, a cura di Gabriele Schiavoni ed Elena Turchi: il Polo Museale Terra di Montenovo fino al 13 gennaio 2019 ospita una mostra dedicata ai giocattoli, grazie anche all’Associazione Culturale Musam&Co. In mostra una serie di giochi dagli anni Sessanta in poi, per una collezione assolutamente da ammirare.

La Scuola di San Lorenzo a Jesi

Palazzo Bisaccioni di Jesi fino al 17 marzo 2019 ospita la mostra “La Scuola di San Lorenzo“. La Fondazione della Cassa di Risparmio di Jesi, in collaborazione con la Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona, presenta l’evento a cura di Giancarlo Bassotti, con il contributo critico di Marco Tonelli, per celebrare il gruppo di artista che ha operato a Roma tra la metà degli anni Settanta e gli inizi degli anni Ottanta.

La mostra sarà aperta fino al 17 marzo 2019 con il seguente orario: tutti i giorni dalle 9.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30.

L’ingresso è libero.

“I colori di Scorcelletti” a Jesi

Presso le sale del Museo di Palazzo Bisaccioni a Jesi si svolge fino al 20 gennaio 2019 la mostra “I colori di Scorcelletti”, personale dell’autore Giancarlo Maria Scorcelletti, curata dal Fondo Don Maurizio Fileni con opere esclusivamente inedite. La mostra è aperta tutti i sabati e le domeniche nei seguenti orari: 10.00-12.00 e 17.00-19.00.

Mare calmo a Senigallia

Il gruppo fotografico Primo Piano di Senigallia ha inaugurato giovedì 10 gennaio 2019 la mostra “Mare calmo”, visitabile fino al 30 gennaio 2019. La mostra di Matteo Cingolani è ospitata presso la birreria “Fratelli di luppolo” in via Pisacane 37 a Senigallia.

Mostre 2019 Marche, Fermo

Monterubbiano per la Grande Guerra e per la Croce Rossa Italiana

Fino al 6 gennaio 2019 Monterubbiano ospita presso il Polo Culturale San Francesco (Via Pagani, 63825, Monterubbiano – Fermo) una mostra dedicata alla Prima Guerra Mondiale. In esposizione fotografie, lettere, bandiere, registri, divise. Un’intera sala sarà dedicata proprio alle attività della Croce Rossa Italia.

La mostra aperta fino al 6 gennaio 2019 rispetta i seguenti orari:

  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle ore 19.30
  • nei giorni feriali solo su appuntamento presso l’Ufficio Turistico

L’ingresso è libero.

Riccardo Angelini “Pure Graphite” a Moresco

Fino al 20 gennaio 2019 Tomav di Moresco (TOrre di MOresco Arti Visive – Via Roma, 63010, Moresco – FM) ospita la mostra di Riccardo Angelini “Pure Graphite”. Si possono ammirare le opere dell’artista che ha all’attivo una ventina di lavori site specific così come la proiezione del videoartista Tibo Soyer.

La mostra è aperta fino al 20 gennaio 2019 con il seguente orario:

  • il sabato e la domenica dalle ore 18 alle ore 20

Mostre 2019 Marche, Macerata

Infinito Leopardi a Recanati

Il Museo Civico di Villa Colloredo Mels (Via Gregorio XII, Recanati) ospita fino al 20 maggio 2019 la mostra dedicata a “L’infinito” di Giacomo Leopardi, in occasione dei 200 anni dal suo componimento. Esposizione straordinaria del manoscritto del poeta marchigiano per celebrare il secondo centenario dalla stesura di una delle poesie più famose di tutti i tempi. Supporti multimediali e scenografici porteranno la poesia a sconfinare in altri ambiti culturali, come arte, fotografia, scienza, storia, filosofia.

La mostra dedicata all’Infinito di Leopardi è aperta con i seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Il biglietto ha i seguenti costi:

  • biglietto unico mostra e circuito Recanati Musei intero 10 euro
  • ridotto 7 euro (gruppi minimo 15 persone, possessori di tessera FAI, Touring Club, Italia Nostra, Coop, Alleanza 3.0 e precedenti Adriatica, Bordest, Estense, gruppi accompagnati da guida turistica abilitata)
  • ridotto 5 euro (Recanati Card, aderenti Campus l’Infinito, gruppi da 15 a 25 studenti)
    gratis fino ai 19 anni, soci Icom, giornalisti muniti di regolare tesserino, disabili e la persona che li accompagna

Recanati celebra L’Infinito di Leopardi.

“Lorenzo Lotto, il richiamo delle Marche” a Macerata

Palazzo Buonaccorsi a Macerata (Musei Civici di Macerata, Via Don Minzoni, 24, Macerata) fino al 10 febbraio 2019 ospita la grande mostra“Lorenzo Lotto, il richiamo delle Marche”, dedicata all’artista rinascimentale che ha immortalato il territorio e la nostra regione in quadri iconici dell’epoca.

La mostra è aperta con i seguenti orari:

  • dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18
  • chiuso il lunedì

La biglietteria chiude 30 minuti prima. Il biglietto, che comprende ingresso alla mostra, visita al Palazzo Buonaccorsi e allo Sferisterio, CityTour a orari fissi, costa:

  • intero 10 euro
  • ridotto 8 euro per i visitatori da 20 a 25 anni, possessori di tessera FAI, TOURING CLUB ITALIANO, COOP Alleanza 3.0, Italia Nostra; insegnanti
  • ridotto 5 euro per gruppi minimo di 15 persone massimo di 25, gruppi scolastici min 15 persone – max 30
  • ridotto 3 euro per i residenti della Città di Macerata e per i residenti dell’area del cratere del sisma
  • Formula famiglia: biglietto adulto intero o ridotto, bambini e ragazzi gratuito fino a 19 anni
  • Gratuito per gli under 14; soci ICOM; giornalisti muniti di regolare tesserino; persone disabili e accompagnatore; possessori della Card McCULT

Cosa vedere a Macerata.

Arnoldo Ciarrocchi in mostra a Civitanova Marche

Fino al 28 luglio 2019 la Pinacoteca Civica di Civitanova Marche (C.so Annibal Caro 24, 62013, Civitanova Marche Alta) ospita la mostra dedicata a 50 opere inedite dell’artista Arnoldo Ciarrocchi.

La mostra sarà aperta fino al 28 luglio 2019 con il seguente orario:

  • dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 13
  • previste aperture straordinarie nei giorni festivi

L’ingresso è gratuito.

Mostra personale di Nazareno Rocchetti a Tolentino

Fino al 20 gennaio 2019 il Politeama di Tolentino (Corso Garibaldi 80, Tolentino – MC) ospita la mostra personale di Nazareno Rocchetti, che proporrà ai visitatori sculture e dipinti, alcuni dei quali inediti.

La mostra è visitabile con il seguente orario:

  • tutti i giorni dalle 17 alle 20

L’ingresso è libero.

“Un pensiero sottile” a San Severino Marche

Dal 9 al 13 gennaio 2019 la chiesa della Misericordia, in piazza del Popolo a San Severino Marche, in scena la mostra “Un pensiero sottile”, personale delle opere dell’artista civitanovese Daria Castelli.

La mostra è visitabile ogni giorno dalle 16.30 alle 19.30. L’ingresso è gratuito.

Mostre 2019 Marche, Ascoli Piceno

“L’arte che protegge. Pittura contemporanea e Sacro” ad Ascoli Piceno

Fino al 13 gennaio 2019 presso Palazzo dei Capitani ad Ascoli Piceno (Piazza del Popolo, Ascoli Piceno) si potrà ammirare la mostra “L’arte che protegge. Pittura contemporanea e Sacro“, in collaborazione con la Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù e con il contributo fondamentale della Società Ascoli Reti Gas. A cura di Camillo Langone, una mostra dove 32 artisti di diverse generazioni raccontano l’arte sacra.

L’ingresso alla mostra è gratuito.

Zona Rossa. Cracking Art ad Ascoli Piceno

Fino al 17 febbraio 2019 la città di Ascoli Piceno ospita una serie di opere d’arte in plastica, riproduzioni di diverse dimensioni di animali, che rappresentano un simbolo di rinascita per il territorio. Nel centro storico della città marchigiana la mostra diffusa “Zona Rossa. Cracking Art” proporrà coccodrilli, rane, suricati, tartarughe, pinguini, orsi, cani, conigli, rondini, chiocciole. Piazze, strade, palazzi: una vera e propria invasione pacifica per un progetto curato dell’Associazione Culturale Verticale D’Arte, con il patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ascoli Piceno e il sostegno del BIM Tronto.

Come arrivare ad Ascoli Piceno.

Etichette: