Pubblicato in: Evergreen

Cosa vedere a Senigallia, la città della spiaggia di velluto, della Rotonda e della Rocca

Manuela ChimeraManuela Chimera 5 giorni fa
Foto: MarkusMark [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], from Wikimedia Commons

Senigallia, la città della spiaggia di velluto, della Rotonda a Mare, della Rocca Roveresca… E questo è solamente l’inizio. Senigallia si trova in provincia di Ancona: è la seconda città della provincia con più abitanti, la sesta dell’intera regione. E’ anche una delle città turistiche più famosa delle Marche: il suo centro storico, le sue spiagge, i suoi monumenti e gli eventi che qui vengono organizzati attirano sempre tantissimi visitatori. A partire dal celebre Summer Jamboree, senza dimenticare la Fiera di Sant’Agostino o Pane Nostrum. Ma cosa vedere a Senigallia? Ecco le mete da non perdere.

Cosa vedere a Senigallia: il Duomo e le chiese

Cosa vedere a Senigallia: Piazza Garibaldi con il Duomo
Foto: Claudio.stanco [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], from Wikimedia Commons

Sono numerose le chiese e le architetture religiose che troverete a Senigallia. Partiamo subito dal Duomo di Senigallia, la Chiesa di San Pietro Apostolo. Si trova in Piazza Garibaldi ed è cattedrale della diocesi. Lo stile è quello tardo barocco, ha una pianta a croce latina con tre navate e cupola. Molto bella la cappella ellittica dedicata alla Madonna della Speranza. Al suo interno contiene anche il misterioso sarcofago di S. Gaudenzio. A proposito di Piazza Garibaldi, da poco è stata del tutto rifatta ed è accessibile solamente a piedi.

Sempre in stile barocco-rinascimentale è la Chiesa della Croce: l’esterno è rinascimentale, mentre l’interno è barocco. Al suo interno si trova un pregiato organo. In stile neoclassico, invece, è la Chiesa di Santa Maria del Ponte al Porto, a navata singola, chiamata così perché fino al 1750 sul fiume Misa c’era un unico ponte, quello vicino alla chiesa.

Da visitare anche la Chiesa della Madonna della Misericordia e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, con annesso convento. Qui si trova anche il Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”. Realizzata in stile rinascimentale, qui trovarono ospitalità la pala d’altare della Madonna in trono con Bambino e santi del Perugino e la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca. In realtà adesso le opere d’arte sono conservate al sicuro altrove: la tavola del Perugino si trova nella Pinacoteca Diocesana di Senigallia, mentre la Madonna di Senigallia presso la Galleria Nazionale delle Marche a Urbino.

Cosa vedere a Senigallia: architetture civili e militari

Il centro storico di Senigallia è ricco di palazzi, fontane e angolini nascosti, uno più bello dell’altro.

La Rocca Roveresca

I nostri figli a Senigallia: la Rocca Roveresca
Foto: MarkusMark [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], from Wikimedia Commons

Uno dei monumenti più famosi di Senigallia è di sicuro la Rocca Roveresca. Nota anche come Rocca di Senigallia, venne commissionata dai Della Rovere. E’ uno dei monumenti più visitati della regione, spesso sede di mostre e eventi. I realtà si tratta di due rocche, una inserita nell’altra (durante la visita vengono mostrati i punti di unione): la parte centrale è quella della residenza signorile, la parte esterna è quella deputata alla difesa militare. E’ una Rocca che è stata costruita e ampliata parecchie volte nel corso dei secoli: attualmente è la ristrutturazione rinascimentale quella che predomina sulle altre.

Durante la visita potrete ammirare sia gli appartamenti signorili che i camminamenti di ronda e fare un tour guidato nei sotterranei.

La Rotonda a Mare

I nostri figli a Senigallia: la Rotonda sul mare
Foto: Gaspa [CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Una delle mete più visitate di Senigallia è la celebre Rotonda a Mare, una struttura che non solo si affaccia, ma che sorge dalle acque del mare. Costruita su palafitte, attualmente ospita mostre, convegni e eventi. Per molto tempo si è pensato che fosse stata la fonte di ispirazione della canzone “Una rotonda sul mare” di Fred Bongusto, ma pare invece che la canzone fu ispirata all’autore Franco Migliacci dalla rotonda che si trovava sul lago a Passignano sul Trasimento, rotonda ormai chiusa.

Il Palazzo Ducale e la Fontana delle Anatre

Proprio di fronte alla Rocca Roveresca, sorge il Palazzo Ducale di Senigallia. Fra il Palazzo e la Rocca, sorge anche la Fontana delle Anatre, con i suoi celebri leoni a fare la guardia. Accanto al Palazzo Ducale, poi, troverete il Palazzetto Baviera, con i suoi ricchi stucchi.

Il Foro Annonario

Cosa vedere a Senigallia: Foto Annonario
Foto: Gaspa [CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Famoso anche il Foro Annonario di Senigallia, spesso sede di spettacoli, eventi e concerti. La pianta circolare del Foro è circondata da 24 colonne doriche che sorreggono il portico. Qui si trova anche il mercato del pesce, della frutta e della verdura.

I Portici Ercolani

Cosa vedere a Senigallia: il fiume Misa con i Portici Ercolani
Foto: MarkusMark [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], from Wikimedia Commons

Lungo tutta la riva destra del fiume Misa, si trovano i Portici Ercolani, con le loro arcate in pietra d’Istria. In teoria avrebbero dovuto essere costruiti anche sulla riva sinistra, ma a causa della mancanza di fondi non vennero mai realizzati.

Piazza Roma con il Palazzo del Governo e la Fontana del Nettuno

Piazza Roma si trova proprio nel cuore del centro storico di Senigallia e ospita sia il seicentesco Palazzo del Governo (oggi ospita gli uffici del Comune) che la Fontana del Nettuno.

Palazzo Mastai e Museo Pio IX

L’antico Palazzo Mastai-Ferretti ospita il Museo Pio IX, il quale ospita oggetti, quadri e arredi appartenuti sia a Pio IX che alla sua famiglia, i Mastai Ferretti per l’appunto.

Il Teatro La Fenice

Senigallia è anche celebre per il Teatro la Fenice, sede di numerosi spettacoli ed eventi (è già disponibile il cartellone degli spettacoli in programma per la stagione teatrale 2018/2019 del Teatro la Fenice). Al di sotto del Teatro, poi, sorge l’Area Archeologica la Fenice, con reperti di età romana. Qui si trovano anche 130 tombe di epoca medievale, ma solamente una è visitabile a scopo didattico.

I musei di Senigallia

Ci sono diversi musei da visitare a Senigallia. Oltre ai già citati Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi” e Museo Pio IX a Palazzo Mastai, da vedere anche il Museo d’Arte Moderna, dell’Informazione e della Fotografia (lo trovate in una palazzina vicino al Teatro La Fenice) e la Pinacoteca Diocesana di Arte Sacra (si trova nelle sale dell’Episcopio, vicino al Duomo).

Eventi famosi a Senigallia

Durante il corso dell’anno Senigallia ospita tantissimi eventi e manifestazioni. Il più celebre è, senza ombra di dubbio, il Summer Jamboree, festival internazionale della musica e della cultura degli anni Cinquanta, capace di attirare ogni anno tantissimi ospiti e visitatori, anche internazionali. Abbiamo poi la Fiera di Senigallia, nota anche come Fiera di Sant’Agostino, a fine agosto, mentre non dimentichiamoci di Pane Nostrum, la Festa Internazionale del Pane di settembre.

Famosa anche la Sagra del Carciofo, senza dimenticare il Senigallia Streetfood Village, un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’enogastronomia italiana e internazionale.

La spiaggia e il lungomare di Senigallia

Cosa vedere a Senigallia: la spiaggia e il lungomare
Foto: Gaspa [CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Se amate passeggiare, Senigallia vi offre un lungomare lunghissimo, attrezzato e con locali a breve distanza dove rifocillarvi e riposare. Con spiagge di sabbia finissima, non ha caso il soprannome di Senigallia è la “Spiaggia di Velluto”.

La spiaggia è particolarmente adatta per le famiglie con bambini, visto che digrada dolcemente e il fondale è basso. Inoltre anche gli amanti dello sport troveranno qui pane per i loro denti: nuoto, beach-volley, windsurf, sup e tanto altro ancora. Inoltre il lungomare è dotato di pista ciclabile.

Come arrivare a Senigallia?

Senigallia sorge intorno al fiume Misa e si trova a circa 28 km da Ancona e 35 km da Pesaro. E’ abbastanza semplice arrivare a Senigallia:

  • auto: autostrada A14, uscita Senigallia, a poca distanza dal centro cittadino. Da poco è aperta anche la bretella complanare, che permette di tagliare la città da Nord a Sud
  • treno: la stazione di Senigallia è situata vicinissima al centro storico, dirimpettaia alla Rocca Roveresca
  • nave: possibilità di ormeggiare le barche presso il Porto Turistico della Rovere
  • aereo: l’aeroporto più vicino è il Raffaello Sanzio di Falconara-Ancona
Etichette: