Pubblicato in: News

Presepe Vivente di Genga 2019/2020: il Presepe nel Tempio del Valadier presso le Grotte di Frasassi

Presepe Vivente di Genga 2019/2020
Foto: @Pagina Facebook del Presepe Vivente di Genga

Aggiornamento sabato 28 dicembre 2019: sulla pagina Facebook ufficiale del Presepe Vivente di Genga 2019/2020 l’organizzazione dell’evento ha fatto sapere che l’associazione “Amici del Presepe” ha deciso di annullare la rappresentazione per la giornata di domenica 29 dicembre. La motivazione è legata ai disagi creatisi per i visitatori durante la precedente rappresentazione del 26 dicembre a causa delle nuove norme e leggi sulla sicurezza durante manifestazioni di questo genere.

Confermato anche quest’anno il Presepe Vivente di Genga 2019/2020. Se ricordate, un paio di anni fa era stato messo in pausa a causa di lavori di manutenzione, salvo poi tornare per il Natale 2018. Il Presepe Vivente di Genga vanta il primato di essere il più grande del mondo. Ed è anche uno dei più affascinanti visto che si svolge nella gola delle Grotte di Frasassi, in particolare sul costone di roccia del Tempio del Valadier. Quindi come impatto paesaggistico è unico nel suo genere. Andiamo dunque a vedere date e orari del Presepe Vivente di Genga 2019/2020, con qualche indicazione anche su come arrivare.

Tenete sempre sotto controllo sia il sito ufficiale dell’evento che la pagina Facebook per eventuali variazioni dell’ultimo minuto di date e orari.

Presepe Vivente di Genga 2019/2020: date e orario

Quest’anno saranno due le date del Presepe Vivente di Genga per l’edizione 2019/2020:

  • 26 dicembre 2019 (Santo Stefano)
  • 29 dicembre 2019 (DATA ANNULLATA DALL’ORGANIZZAZIONE)

Il sito ufficiale ricorda poi a tutti che nella giornata dell’Epifania, il 6 gennaio 2020, non ci sarà nessuna rappresentazione. Per quanto riguarda gli orari, le rappresentazioni andranno in scena dalle ore 14.30 alle ore 18.30 circa.

Presepe Vivente di Genga 2019/2020: costo del biglietto di ingresso

Questo il costo del biglietto d’ingresso al Presepe Vivente di Genga:

  • intero: 7,50 euro
  • bambini fino ai 10 anni: gratis

La visita al Presepe non prevede la possibilità di prenotare la visita. L’unico caso in cui è possibile prenotare è quando un’Agenzia viaggio vuole prenotare per velocizzare la procedura alla cassa. Tuttavia, anche in questo caso, i visitatori con prenotazioni sottostanno agli stessi vincoli di orario predisposti per i visitatori senza prenotazione. In particolar modo, prenotare il biglietto NON dà diritto a:

  • visite anticipate
  • superamento di file lungo il percorso

Presepe Vivente di Genga: organizzazione

Il Presepe Vivente di Genga è il più grande del mondo, con la sua superficie di 30.000 metri quadri e circa 300 figuranti. La prima rappresentazione di quest Presepe risale al 1981 grazie a un’idea di alcuni abitanti di Genga. Successivamente gli Amici del Presepe hanno cominciato a organizzare due rappresentazioni l’anno. I figuranti sono tutti vestiti a tema e fanno rivivere le antiche tradizioni della vita quotidiana degli abitanti di Betlemme. Lungo tutto il sentiero che porta alla Natività troverete pastori, contadini e pescatori intenti a svolgere i loro lavori.

Salendo, vicino alla grotta, ecco che arrivano gli artigiani: fornai, falegnami, fabbri, scultori, calzolai, vasai, tessitrici e ricamatrici, tutti intenti a realizzare le ooro opere. Il tutto fino ad arrivare alla Natività.

Una cosa particolare è che i figuranti cucinano veramente i cibi e li servono poi ai visitatori, cosa fondamentale visto che fa piuttosto freddo. Il sentiero che vi condurrà alla Natività presso il Tempio del Valadier sarà debitamente illuminato e non mancheranno suoni che aumenteranno l’illusione di trovarsi nell’antica Palestina. Arrivati al Tempio, vi attenderà anche la musica delle cornamuse.

Presepe Vivente di Genga 2019/2020: consigli

Ecco qualche indicazione e consiglio utili per la visita:

  • il cancello per accedere al Tempio del Valadier sarà chiuso nelle settimane precedenti le rappresentazioni per consentire l’allestimento. Il che vuol dire che non è possibile visitare durante quel periodo il Tempio
  • non si può parcheggiare in nessun caso vicino alla biglietteria del Presepe. L’unico parcheggio autorizzato è quello della biglietteria delle Grotte di Frasassi
  • il percorso si snoda lungo il costone di roccia che porta al Tempio del Valadier, con un percorso lungo 700 metri e un dislivello di 300 metri
  • il percorso è fattibile anche da bambini e anziani, tuttavia in caso di particolari patologie (problemi cardiaci, by-pass coronarici, malattie invalidanti, agorafobia…) bisogna valutare attentamente se cimentarsi
  • la rappresentazione solitamente viene rinviata solamente in caso di forti nevicate. Se piove, invece, non viene rimandata a meno di piogge eccezionali
  • i cani sono ammessi, ma considerando il grande affollamento, anche qui valutate attentamente se portare o meno il cane
  • durante le settimane del Presepe, non è consentita la visita al Tempio del Valadier
  • vestitevi pesanti e a strati, può fare parecchio freddo, soprattutto verso sera
  • indossate scarpe adatte alla camminata in montagna

Come arrivare a Genga?

Potete arrivare a Genga seguendo le indicazioni presenti nella nostra guida alle Grotte di Frasassi. Come sempre dovrete lasciare l’auto o il camper nel parcheggio delle Grotte di Frasassi. Il parcheggio sarà poi collegato con navette al punto di inizio del percorso verso il Presepe.

In breve, potrete arriva a Genga in:

  • auto: autostrada A14, uscita Ancona Nord. Poi superstrada SS76 Ancona-Roma, uscita Genga (a circa 25 minuti d’auto dal casello). Seguite bene le indicazioni e prestate particolare attenzione ai lavori in corso
  • treno: stazione ferroviaria di Genga-San Vittorio Terme
  • autobus: linee G.T.
  • aereo: l’aeroporto più vicino è il Raffaello Sanzio di Ancona-Falconara
Marche Weekend