Pubblicato in: Evergreen

10 città da visitare nelle Marche: la nostra guida

Ascoli Piceno
Ascoli Piceno

Fra capoluoghi di provincia, borghi, città e paesi, sono tantissime le località cittadine delle Marche da vedere e visitare. In molte cittadine delle Marche troverete qualcosa di storico da ammirare, fra mura e torrioni, passando per castelli e manieri, fino a semplici monumenti, piazze cittadine abbellite da pozzi e palazzi storici.

Abbiamo selezionato per voi dieci città di visitare nelle Marche, ma ce ne sarebbero tantissime altre da annoverare in questa lista.

teatro rossini pesaro
Teatro Rossini Pesaro Foto @Wikipedia

Pesaro, patria di Gioacchino Rossini

Dopo Ancona, Pesaro è il secondo comune più popolato delle Marche. Attraversato dal fiume Foglia, Pesaro affaccia sul mare e vanta non solo spiagge lunghissime e attrezzati stabilimenti balneari (fra cui anche una spiaggia per cani), ma anche un centro storico ricco di monumenti, soprattutto del Rinascimento.

Città ricca di piste ciclabili (non a caso viene definita la Città della Bicicletta), diede i natali a Gioacchino Rossini, compositore a cui è dedicato il celebre Teatro Rossini. Durante il periodo natalizio si tiene anche un caratteristico mercatino di Natale.

Urbino, la città del Duca Federico II da Montefeltro

Urbino è stata una delle città più importanti del Rinascimento. Col suo Palazzo Ducale, il centro storico è diventato nel 1998 patrimonio dell’umanità UNESCO. Bellissime le sagre a stampo medievale che qui si svolgono, in particolare la Festa del Duca d’Urbino in onore di Federico II da Montefeltro.

Ascoli-Piceno, una città rinascimentale

Altra città ricca di storia e arte è Ascoli-Piceno, capoluogo dell’omonima provincia. Il suo centro storico è quello più esteso di tutte le Marche: costruito in travertino, qui potrete ammirare torri campanarie e gentilizie. Non a caso viene soprannominata la Città delle Cento Torri. Potrete passeggiare per la rinascimentale Piazza del Popolo e ammirare le sue numerosissime chiese.

La manifestazione più famosa di Ascoli-Piceno è la Quintana, torneo cavalleresco che si disputa in estate (due edizioni). Ogni torneo viene preceduto da un corteo formato da figuranti in ricchi costumi d’epoca.

Ancona, dal Duomo al porto

Ancona è una città che unisce arte, vita notturna e mare. Capoluogo delle Marche, è famosa per il suo Duomo che domina la città dall’alto della collina, per la Fontana del Calamo, la Loggia dei Mercanti, la Chiesa di Santa Maria della Piazza, l’Arco di Traiano e il Lazzareto, antico centro di quarantena sorto su un’isoletta artificiale (attualmente ospita il Museo Tattile Statale). Inoltre qui troverete importanti musei come la Pinacoteca Civica F. Podesti e il Museo Archeologico Nazionale delle Marche.

Per gli amanti del mare, non mancano le spiagge famose come quella del Passetto, mentre potrete anche dilettarvi con la vista delle imponenti navi che attraccano al suo porto.

Ancona
Ancona

Gradara, la Rocca di Paolo e Francesca

Molto suggestiva la città di Gradara, con la sua celebre Rocca. Qui la leggenda vuole che fosse ambientato il tormentato e tragico amore di Paolo e Francesca, i due innamorati descritti da Dante nella Divina Commedia.

È possibile visitare il borgo, ricco di locali, negozietti e musei, il castello e passeggiare lungo le mura della Rocca, fingendo di essere soldati che fanno la ronda.

San Benedetto del Tronto, una città dominata dalle palme

In provincia di Ascoli-Piceno trovate il comune di San Benedetto del Tronto. Sorto sulla foce del fiume Tronto, è un centro turistico con spiagge adatta a tutti i gusti, stabilimenti balneari attrezzati, locali e ristoranti adatti a chi ama la vita notturna e, soprattutto, un bellissimo lungomare pieno zeppo di palme.

Bandiera Blu da diverso tempo, a San Benedetto del Tronto si svolgono spesso anche eventi e manifestazioni, fra cui il recente San Beach Comix, la fiera del fumetto che quest’anno si tiene fra il 2 e il 3 giugno

Urbania

Conosciuta in passato come Casteldurante, cambiò il suo nome in onore di papa Urbano VIII. Tantissime le chiese e i monumenti religiosi da visitare, fra cui la Concattedrale di San Cristoforo Martire.

Inoltre la città è abbellita anche dal Palazzo Ducale. Ospita, inoltre, il Palazzo Comunale, il Palazzo Vescovile, Monte di Pietà e il Teatro Bramante: sembra di fare un tuffo nel passato.

Corinaldo, città natia di santa Maria Goretti

Inserito a pieno diritto fra i Borghi più Belli d’Italia, il borgo medievale di Corinaldo offre escursioni fra viuzze e vicoli e una passeggiata lungo la sua lunga cinta muraria risalente al XIV secolo. Inoltre ad Halloween si svolge una fantastica manifestazione dove tutto il borgo si veste a tema, con case dell’orrore e mercatini.

Osimo

In provincia di Ancona trovate la città di Osimo. Oltre ai monumenti e alle architetture religiose, fra cui ricordiamo la Concattedrale di Osimo o Cattedrale di San Leopardo, Osimo è nota anche per il suo complesso di grotte sotterranee, in parte visitabili con la guida.

Si tratta di gallerie, stanze e cunicoli collegati anche verticalmente da camini, usate come cisterne, vie di fuga, magazzini, luoghi di culto e anche come abitazioni in passato.

Cupra Marittima

Terminiamo con Cupra Marittima, città in provincia di Ascoli-Piceno, un tempo nota come Marano. Oltre al suo centro storico, di particolare interesse è l’area archeologica comprendente tantissimi reperti e strutture, fra cui una villa romana con ninfeo e terme, la Pieve di San Basso e il Foro Romano.

Nel territorio di Cupra Marittima è stata anche rinvenuta una necropoli pre-romana, con oggetti di origine ellenica ed etruschi.

Marche Weekend