Pubblicato in: Evergreen

Le Biblioteche più famose delle Marche

Manuela ChimeraManuela Chimera 4 settimane fa
Biblioteche famose nelle Marche: libri antichi
Foto: Pixabay

Le Marche sono un territorio ricchissimo di storia, cultura e tradizioni. Nel corso del suo passato, numerosi bibliografi e uomini d’arte e di cultura decisero di creare delle biblioteche, raccolte di libri e testi antichi che ancora oggi possiamo visitare e ammirare. Queste sono solo alcune delle biblioteche famose delle Marche che vale la pena visitare, se ne preferite delle altre, aggiungetele nei Commenti in modo da aiutare anche futuri viaggiatori a scegliere le loro mete turistiche.

Biblioteche famose delle Marche: provincia di Pesaro-Urbino

Queste sono solo alcune delle biblioteche più famose delle Marche in provincia di Pesaro e Urbino:

  • Biblioteca dell’Eremo di Fonte Avellana: se visitate il suggestivo Eremo di Fonte Avellana, a Serra Sant’Abbondio, non dimenticatevi della sua biblioteca, ricca di antichi manoscritti e testi moderni. E’ una delle biblioteche monastiche più importanti della regione
  • Biblioteca Ubaldini a Urbania: costruita per volere dell’ultimo Duca di Urbino, attualmente questa biblioteca contiene quasi 50.000 testi, di cui molti antichi, con presenza anche di incunaboli. La parte più moderna della biblioteca ospita narrativa sia classica che contemporanea, italiana e straniera. Due sale, poi, sono dedicate una alle Marche e una all’Arte
  • Biblioteca pubblica Oliveriana di Pesaro: qui vi attendono antichi libri, stampe e manoscritti di pregio
  • Biblioteca San Giovanni a Pesaro: troverete questa biblioteca all’interno del più vasto complesso del convento di San Giovanni. Tantissime le opere moderne e contemporanee anche in lingua che qui troverete
  • Medieteca Montanari a Fano: di più recente realizzazione, si tratta di una biblioteca multimediale che, insieme alla Biblioteca Federiciana, funge da Servizio Bibliotecario per la città di Fano
  • Biblioteca Passonei di Fossombrone: fu Benedetto Passionei a regalare alla biblioteca il suo primo nucleo di testi. Non si conosce il catalogo originario, ma si sa che era ricco di testi che spaziavano dalla letteratura all’archeologia, dalla storia alla geografia, senza dimenticare la teologia
  • Biblioteca Albani a Urbino: se vi trovate ad Urbino, oltre al Palazzo Ducale, riservate un po’ di tempo anche alla Biblioteca Albani, voluta da Papa Clemente XI

Biblioteche famose delle Marche: provincia di Ancona

Ecco le biblioteche famose nelle Marche in provincia di Ancona:

  • Biblioteca Benincasa di Ancona: molto celebre anche la Biblioteca Benincasa di Ancona, situata proprio nel centro storico e ospitata nel palazzo cinquecentesco che fu della famiglia Mengoni Ferretti. Nel corso della storia, la Biblioteca ha arricchito la sua collezione acquistando numerose raccolte
  • Biblioteca Planettiana di Jesi: nel Palazzo della Signoria di Jesi sorge la Biblioteca Planettiana. Il suo nome deriva dalla famiglia Pianetti che donò originariamente al Comune la sua ricca collezione di testi e manoscritti. Qui troverete circa 15.000 libri e diversi incunaboli
  • Biblioteca La Fornace a Majolati Spontini: in località Moie, si trova questa ricca biblioteca con più di 30.000 documenti catalogati e ordinati per argomento. Troverete anche tantissime opere moderne e contemporanee, con una ricca sezione per bambini e ragazzi
  • Biblioteca Antonelliana a Senigallia: situata nel Foro Annonario, questa biblioteca è ricca di testi di teologia, religione, diritto canonico, storia ecclesiastica e cultura umanistica

Biblioteche famose delle Marche: provincia di Macerata

Qui trovate le biblioteche celebri nelle Marche in provincia di Macerata:

  • Biblioteca Mozzi e Borgetti a Macerata: nonostante sia di piccole dimensioni, questa biblioteca è un vero e proprio tesoro. Come quantità di volumi, è una delle più grandi di tutte le Marche, con 350.000 volumi, 10.000 manoscritti, ben 300 incunaboli e anche 4.000 edizioni risalenti al secolo XVI. Non mancano poi la raccolta musicale e teatrale, una collezione risorgimentale e una fornita fototeca
  • Biblioteca Leopardi a Recanati: se vi trovate a Recanati, non mancate di visitare la Biblioteca Leopardi all’interno del Palazzo Leopardi. Di dimensioni imponenti per l’epoca (venne costruita da Monaldo Leopardi), è rimasta esattamente come allora. Qui troverete le radici della poetica di Giacomo Leopardi
  • Biblioteca Valentiniana di Camerino: fondata nel 1802, nel corso del tempo questa biblioteca si è arricchita con numerosi lasciti e collezioni di pregio. La sua particolarità è che vanta numerosi testi sia italiani che stranieri di taglio scientifico
  • Biblioteca Benedettucci a Recanati: altra biblioteca privata interessante di Recanati è la Benedettucci, entrata a far parte della Biblioteca Comunale negli anni Sessanta. Interessanti le sezioni dedicate a Loreto, alle Marche e alla teologia. La sezione dedicata a Leopardi si trova attualmente presso il Centro Nazionale di Studi Leopardiani

Biblioteche famose delle Marche: provincia di Fermo

Queste sono le biblioteche più famose nelle Marche in provincia di Fermo:

  • Biblioteca Spezioli di Fermo: la Biblioteca Comunale di Fermo vanta un patrimonio librario che si colloca tranquillamente fra le prime venti biblioteche civiche italiane. E’ ricca di antichi codici, miniature, lasciti di collezioni private. La Biblioteca Spezioli, dal suo nucleo storico composto dai testi della Libreria Spezioli, nel corso del tempo si è ingrandita tantissimo

Biblioteche famose nelle Marche: provincia di Ascoli-Piceno

Infine ecco le biblioteche famose nelle Marche in provincia di Ascoli-Piceno:

  • Biblioteca Tomistica di Monsampolo del Tronto: nota anche come Biblioteca Tomistica di S. Alessio, è una librerie fortemente voluta da Giovan Battista Corradi. Qui troverete testi antichi, incunaboli e anche alcune rare edizioni di tipografi famosi. Accanto al fondo antico, poi, non manca un cospicuo fondo moderno
  • Biblioteca Gabrielli ad Ascoli-Piceno: nel complesso di S. Agostino ad Ascoli, troverete anche la Biblioteca Comunale Giulio Gabrielli, ricca di testi relativi alle discipline umanistiche. Tantissimi anche i fondi e le raccolte private che, fra donazioni e acquisizioni, nel corso del tempo sono andati ad arricchire il catalogo della biblioteca
  • Biblioteca San Giacomo della Marca a Monteprandone: molto ricca anche la biblioteca medievale e monastica di Santa Maria delle Grazie. Questa è una delle più importanti collezioni francescane di libri del XV secolo