Pubblicato in: Evergreen

Tradizioni natalizie marchigiane e piatti tipici di Natale nelle Marche

Manuela ChimeraManuela Chimera 3 settimane fa
Tradizioni natalizie marchigiane: i cappelletti fatti a mano
Foto: No machine-readable author provided. Nerijp assumed (based on copyright claims). [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) or CC BY-SA 2.5 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5)], via Wikimedia Commons

Quali sono le tradizioni natalizie marchigiane? Beh, difficile dirlo. Mai come nel territorio marchigiano le tradizioni natalizie possono essere diverse non solo da provincia a provincia, ma anche da città a città, da paese a paese e da famiglia a famiglia. Un territorio così poliedrico, dove il mare si sposa con la montagna con il benestare della campagna, dove su ogni colle (o quasi) sorge un borgo medievale con le sue antiche usanze, ha finito per generare una ricca gamma di tradizioni natalizie, in ogni sfumatura possibile. Ma andiamo a scoprire quali sono le tradizioni natalizie marchigiane più comuni.

Tradizioni natalizie marchigiane: le più comuni

Fra le tradizioni natalizie marchigiane, di sicuro quella che accomuna la maggior parte della popolazione del territorio è quella relativa alla buona tavola. A Natale ci si riunisce con famiglia e amici per mangiare, in una maratona gastronomica che inizia alla Vigilia e finisce (forse) a Santo Stefano. E’ un continuo susseguirsi di piatti tipici della tradizione marchigiana, ma non solo: ciascun membro della famiglia contribuisce con i suoi piatti tradizionali. Quindi se nella famiglia ci sono ascendenze da più regioni, vi lascio immaginare che banchetto salti fuori.

Fra un pranzo, una cena e un aperitivo con gli amici per aprire i regali, ecco che un’altra tradizione di Natale delle Marche molto amata è quella dei Presepi Viventi. I marchigiani adorano trascorrere i pomeriggi delle giornate natalizie di festa a passeggiare per i diversi Presepi Viventi organizzati in diverse città. Fra i Presepi Viventi più visitati c’è, di sicuro, quello di Genga, presso il Tempio del Valadier nel Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi. Se cercate altri Presepi Viventi nelle Marche, ne abbiamo parlato in un articolo apposito: c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ed è proprio lì il problema. Giustamente i Presepi Viventi si concentrano tutti in particolari giorni, quindi è difficile riuscire a vederli tutti.

Molto gettonati anche i Mercatini di Natale, troverete i più famosi nel nostro articolo, mentre due sono gli appuntamenti imperdibili per i marchigiani: Candele a Candelara, con lo spegnimento di tutte le luci della città e la Festa della Befana di Urbania. Eh sì, perché è nelle Marche che troverete la Casa della Befana, a Urbania per la precisione.

Immancabili poi le partite a carte con gli amici, soprattutto la Bestia e Briscola vanno per la maggiore.

Piatti tipici di Natale nelle Marche

Visto che grande parte delle feste natalizie si concentrano a tavola, quali sono i piatti tipici di Natale nelle Marche? Anche qui, a seconda della provincia, delle città e della singola famiglia potrebbero esserci delle piccole varianti del menù. Comunque sia, i piatti tipici di Natale nelle Marche, quelli che troverete sulla maggior parte delle tavole imbandite a festa sono:

  • Cappelletti in brodo, spesso fatti a mano
  • Vincisgrassi, variante della pasta al forno con ragù e carni miste
  • Cappone e il lesso
  • Pasticciata, una variante dell’arrosto molto usata nelle Marche
  • Cannelloni
  • Brodetto
  • Stocafisso
  • Pizza di Natale, con dolci e uvetta