Pubblicato in: Concerti Festival

Festival Musicale Alte Marche Altra Musica 2018: un programma ricco di eventi

Festival Musicale Alte Marche Altra Musica
Foto: @Festival Musicale Alte Marche Altra Musica

Se siete amanti della buona musica, allora l’appuntamento è dal 7 all’11 agosto con il Festival Musicale Alte Marche Altra Musica 2018. Trattasi di un festival itinerante musicale che interesserà i comuni di Cantiano, Cagli, Frontone, Sassoferrato e Serra Sant’Abbondio.

È la prima edizione per questa manifestazione, che parte proponendoci un parterre artistico internazionale targato Musicamorfosi: fra i nomi abbiamo Jesper Bodilsen, Martin Andersen, Antonio Zambrini, Apricot Tree, Valerio Scrignoli, Nicoletta Tiberini Nadio Marenco e Giovanni Falzone.

Con la direzione creativa di Saul Beretta, questa prima edizione del Festival Musicale Alte Marche Altra Musica è stata promossa dall’Unione Montana del Catria e del Nerone, con la collaborazione della rete “Asili d’Appennino – Le dimore delle Creatività nelle Alte Marche” e il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche.

Festival Musicale Alte Marche Altra Musica: da dove nasce?

Il Festival Musicale Alte Marche Altra Musica nasce con lo scopo di portare musica dal vivo in alcune delle location più suggestive delle Alte Marche, con tanto di concerti in piazza, nei castelli, nei palazzi e nelle chiese. Il tutto per valorizzare il patrimonio del territorio marchigiano compreso fra le province di Pesaro-Urbino e Ancona. In questo modo sarà possibile riscoprire una regione ricca di storia, arte e tradizioni culturali.

Saul Beretta, direttore creativo del Festival Musicale Alte Marche Altra Musica, ha così spiegato: “Il Festival nasce dall’esperienza organizzativa e dalla fantasia creativa che Musicamorfosi ha raccolto in questi anni realizzando decine di edizioni di festival itineranti in tutta la Lombardia. In particolare, spicca il festival Suoni Mobili, la cui nona edizione ha ospitato quest’anno 44 concerti di artisti da 20 paesi dal mondo in 27 comuni lombardi”.

Festival Musicale Alte Marche Altra Musica: i principali eventi

Tantissimi gli appuntamenti musicali del festival: qui troverete musica per tutti i gusti, dalla world music al rock psichedelico, dal cantautorato italiano al jazz. Da segnalare in particolar modo la presenza di Giovanni Falzone, trombettista e compositore noto a livello internazionale che ci presenterà il progetto Radio Rossini con le Mosche Elettriche (Valerio Scrignoli alla chitarra elettrica, Giacomo Papetti al basso elettrico e Riccardo Tosi alla batteria).

Radio Rossini è stato prodotto da Musicamorfosi ed è stato ideato proprio su commissione del Rossini Opera Festival: si vuole celebrare la modernità della musica di Gioacchino Rossini nel 150esimo anniversario della morte, con una rilettura jazz rock di alcune delle arie più famose de Il Barbiere di Siviglia.

Ma in cartellone ci sono tanti altri nomi: abbiamo The Apricot Tree con repertorio tributo al Quartetto Cetra, i Flower Power di Valerio Scrignoli e Nicoletta Tiberini con l’omaggio al rock anni Sessanta, le Ninna Nanne di Nicoletta Tiberini e la fisarmonica di Nadio Marenco.

Ricordiamo anche la presenza del trio jazz di Antonio Zambrini, insieme a Jesper Bodilsen, collaboratore di Stefano Bollani e Martin Andersen. Da non perdere anche il format dei Concerti al Fiume: si tratta di concerti improvvisi e improvvisati, musica informale con i musicisti del festival lunghe le rive dei fiumi Bosso e Burano. Quasi come a voler unire arte, musica e persone.

Festival Musicale Alte Marche Altra Musica: costo del biglietto e contatti

Il Festival Musicale Alte Marche Altra Musica è ad ingresso gratuito, tuttavia una donazione suggerita di 2 euro sarebbe gradita. Per quanto riguarda i contatti, se avete bisogno di informazioni particolari potete contattare:

Festival Musicale Alte Marche Altra Musica: programma

Ecco tutto il programma del Festival Musicale Alte Marche Altra Musica 2018. Vi consiglio, però, di tenere sempre sotto controllo il sito dell’evento, possono esserci variazioni degli eventi dell’ultimo minuto imprevedibili e indipendenti dalla volontà degli organizzatori. Ricordatevi poi dei Concerti al Fiume improvvisi lungo le rive del Bosso e Burano, dal 7 all’11 agosto.

  • Martedì 7 agosto, Sassoferrato, Palazzo degli Scalzi (Merolli), ore 21.30: Flower Power – Valerio Scrignoli (chitarra elettrica) e Nicoletta Tiberini (voce). Concerto di rock psichedelico con contaminazioni dalla cultura hippie. In caso di maltempo, il concerto si terrà all’interno di Palazzo Merolli
  • Mercoledì 8 agosto, Cantiano, PiazzaGaribaldi, ore 21.30: The Apricot Tree (con Nicoletta Tiberini soprano, Chiara Lucchini contralto, Andrea Di Ceglie baritono e Nadio Marenco fisarmonica) con C’era una volta il Quartetto Cetra. Verranno presentati i grandi successi del Quartetto Cetra con brani jazz che hanno ispirato il Quartetto. In caso di maltempo, il concerto si terrà nel Palazzo Comunale
  • Giovedì 9 agosto, Cagli, Chiesa di San Francesco, ore 21.30: Antonio Zambrini (pianoforte), Jesper Bodilsen (contrabbasso) e Martin Andersen (batteria) con Pinocchio e altre storie. Si tratta di una rilettura originale a suon di jazz dello storico Pinocchio televisivo di Luigi Comencini, quello con le musiche di Fiorenzo Carpi
  • Venerdì 10 agosto, Serra Sant’Abbondio, Centro Storico, ore 21.30: Nicoletta Tiberini (voce) e Nadio Marenco (fisarmonica) con Ninna nanne dal mondo rotondo. Un giro del mondo a suon di ninna nanne, da Cuba al Togo, passando da Istanbul, Roma, Mississippi e Sarajevo. Dopo il concerto, prevista l’escursione “A veder le stelle cadenti dal Colle della Mozza” per la Notte di San Lorenzo. In caso di maltempo, il concerto si terrà nel Palazzo Comunale
  • Sabato 11 agosto, Frontone, Castello della Porta, ore 21.30: Giovanni Falzone e Mosche Elettriche (Giovanni Falzone tromba, arrangiamenti, Valerio Scrignoli chitarra elettrica, Giacomo Papetti basso elettrico, Riccardo Tosi batteria). E’ una reinterpretazione jazz e rock delle musiche più celebri de Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, su progetto del Rossini Opera Festival
Marche Weekend