Pubblicato in: News

Coronavirus, nelle Marche scuole e musei chiusi: annullati manifestazioni ed eventi pubblici

Aggiornamento del 27 febbraio 2020: dopo che il governo ha impugnato l’ordinanza del 25 febbraio e dopo che il Tar ha dato ragione al governo, la precedente ordinanza è stata revocata. Ma nella serata del 27 febbraio 2020 Luca Ceriscioli, governatore della Regione Marche, ha emanato un’altra ordinanza che prevede la chiusura delle scuole fino alla mezzanotte di sabato 29 febbraio 2020. Si dovrebbe ritornare a scuola lunedì 2 marzo 2020.

Per eventi e altre informazioni utili, ogni aggiornamento viene reso noto dalla pagina Facebook ufficiale della Regione Marche e del governatore Luca Ceriscioli.

 

Coronavirus, nelle Marche Luca Ceriscioli, governatore della regione del Centro Italia, approva l’ordinanza per chiudere le scuole e i musei, annullando, oltre alle gite scolastiche già annullate a livello nazionale, anche manifestazioni ed eventi pubblici. A una giornata di distanza dall’approvazione poi smentita in diretta in conferenza stampa, dopo una telefonata di Giuseppe Conte, il presidente della Regione Marche ha deciso di prendere questa decisione. Nonostante non ci siano casi al momento in cui andiamo online con questo articolo.

coronavirus

Scuole chiuse nelle Marche

In base all’Ordinanza n° 1 del 25 febbraio 2020 resa nota nella serata di martedì 25 febbraio 2020, risultano sospese da mercoledì 26 febbraio e fino a mercoledì 4 marzo 2020 le scuole. Sono sospesi i “servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado. Nonché della frequenza delle attività scolastiche, universitarie (lezioni, esami di profitto e sedute di lauree) e di alta formazione professionale e dei percorsi di istruzione e formazione professionale, salvo le attività formative svolte a distanza e quelle relative alle professioni sanitarie ivi compresi i tirocini“.

Già il giorno prima Luca Ceriscioli in conferenza stampa aveva annunciato una decisione analoga. Prima di ricevere una telefonata in diretta di Giuseppe Conte che lo ha costretto a un dietrofront. Il premier chiedeva di aspettare la riunione che ci sarebbe stata la mattina successiva per stabilire linee guida nazionali. Anche per le regioni non interessate da casi conclamati di Coronavirus.

Ma il presidente della Regione Marche ha deciso di emettere la sua ordinanza. Perché la sua regione si trova in prossimità di un territorio interessato dal contagio come l’Emilia Romagna. Regione dove tra l’altro in giornata è stato confermato il caso di un uomo di Cattolica, ricoverato all’ospedale di Rimini. Ordinanza che però potrebbe essere impugnata da Roma, visto che il governatore non  ha rispettato l’accordo preso poche ore prima in una riunione tra governo centrale e regioni.

Bisogna affiancare a quelle che abbiamo seguito fino a oggi, sulle quali bisogna insistere (dalle misure individuali, dal lavarsi le mani al fare attenzione ai luoghi in cui si va a non sta troppo vicini a chi ha tosse e raffreddore, alla scelta di disinfettare i locali), queste misure più importanti che, evitando l’assembramento delle persone, riducono il rischio di contagio.

Musei chiusi nelle Marche per Coronavirus

Non solo le scuole di ogni ordine e grado, così come le università: chiusi nelle Marche anche i musei fino al 4 marzo 2020. L’ordinanza della Regione Marche prevede “la sospensione dell’apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura e delle biblioteche“.

Vi terremo aggiornati con tutte le possibili chiusure.

  • Il Museo Tattile Omero rimarrà chiuso e anche le attività collaterali legate alle mostre in corso sono annullati, così come i corsi dell’Associazione Bruno Munari del 29 febbraio e dell’1 marzo sono rinviati al 7 e 8 marzo.
  • Il Museo del Balì rimane chiuso fino al 4 marzo. Gli uffici rimangono aperti dalle 9 alle 13 per rispondere alla telefonate. Le scuole possono contattare il museo per spostare la data di eventuali gite già prenotate.
  • Chiuso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche e rimandata l’attività per bambini Piccoli passi al museo: Il dipinto scomparso a Palazzo Ferretti in programma sabato 29 febbraio
  • Circolo Cesano annulla la Shared Dinner, la cena della condivisione a sabato 4 aprile.

Eventi e manifestazioni annullati nelle Marche per l’ordinanza del Coronavirus

L’Ordinanza n° 1 del 25 febbraio 2020 della Regione Marche prevede anche, da mercoledì 26 febbraio a mercoledì 4 marzo 2020, “la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di qualsiasi natura“. Già il Carnevale di Senigallia previsto per martedì 25 febbraio 2020 era stato rinviato a data da destinarsi. Mentre il vicino Carnevale di Fano aveva continuato le manifestazioni per il Martedì Grasso. Annullate, ora, tutte le altre manifestazioni previste, come le ultime sfilate di Carnevale nelle Marche, che o verranno annullate o rinviate a data da destinarsi.

Vi terremo aggiornati nelle prossime ore sui principali eventi e sulle più importanti manifestazioni che non si svolgeranno nelle Marche.

  • Annullato il Carnevale di Mondolfo dell’1 marzo 2020
  • Annullato a Marotta l’evento del 28 febbraio “Istruzioni per vivere
  • ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata annuncia di aver annullato lo spettacolo previsto giovedì 27 febbraio 2020 alle ore 10 al Teatro G.B. Pergolesi di Jesi e gli spettacoli di domenica 1 marzo 2020 a Staffolo e Senigallia.
  • Annullato il convegno della UIL Marche “La partecipazione sociale delle donne. Storia, realtà e potenzialità“ in programma sabato 29 febbraio 2020 ad Ancona.
  • Hansel e Gretel programmato domenica 1 marzo al Teatro delle Energie di Grottammare verrà recuperato in data da destinarsi.
  • Rinviata la conferenza su Raffaello del professor Papetti in programma a Fermo.
  • Annullata l’Assemblea pubblica di sabato 29 febbraio di Gal Fermano a Palazzo dei Priori a Fermo.

Eventi Amat annullati

AMAT, l’Associazione Marchigiana Attività Teatrali, ha sospeso con effetto immediato tutta l’attività al pubblico in programma dalle ore 00,00 di mercoledì 26 febbraio alle ore 24,00 di mercoledì 4 marzo 2020. Qui gli spettacoli:

  • SAN SEVERINO MARCHE
    PARENTI SERPENTI
  • GROTTAMMARE
    DIARIO DELLO SMARRIMENTO
  • ASCOLI PICENO
    Ascoli Musiche
  • OSTRA
    IL DIARIO DI ADAMO ED EVA
  • CHIARAVALLE
    Klang. Altri suoni, altri spazi
  • CORINALDO
    KEMP DANCE/DANIELA MACCARI, DAVID HOUGHTON, IVAN RISTALLO, JAMES VANZO
  • PESARO
    Buon Compleanno Rossini/Settimane Rossiniane 2020
  • PESARO
    TeatrOltre_2020
  • PORTO SANT’ELPIDIO
    LA CASA DI FAMIGLIA
  • RECANATI
    I MISERABILI
  • URBANIA
    Teatri d’Autore
    CIAO AMORE CIAO
  • CUPRA MARITTIMA
    IL PAPÀ DI DIO
  • MONTEMARCIANO
    CIAO AMORE CIAO
  • OSIMO
    Ø Scene. Dove il teatro suona strano.
  • PORTO SAN GIORGIO |
    Sotto_Passaggi 2020
  • SAN BENEDETTO DEL TRONTO
    SCUSA SONO IN RIUNIONE… TI POSSO RICHIAMARE?
  • SANT’ELPIDIO A MARE
    Musae
  • ASCOLI PICENO
    Domenicali per famiglie
  • ASCOLI PICENO
    SMARRIMENTO
  • PESARO
    Andar per Fiabe al profumo di rossini
  • PESARO
    Buon Compleanno Rossini/Settimane Rossiniane 2020
    CONCERTO DAL BALCONE
  • SAN BENEDETTO DEL TRONTO
    SCUSA SONO IN RIUNIONE… TI POSSO RICHIAMARE?
  • SAN COSTANZO
    TeatrOltre_2020
  • URBINO
    Andar per Fiabe
  • POLLENZA
    IL TEST
  • CIVITANOVA MARCHE
    THEATRE CIRCUS ELYSIUM
    ALICE IN WONDERLAND
  • CORINALDO
    CASALINGHI DISPERATI
  • FERMO
    ORGOGLIO E PREGIUDIZIO
  • MAIOLATI SPONTINI
    MAURIZIO IV
  • MONTECAROTTO
    COPPIE FELICEMENTE INFELICI
  • CUPRA MARITTIMA
    LONTANO LONTANO
  • PESARO
    VINICIO CAPOSSELA
    BESTIARIO D’AMORE

Messe sospese nelle Marche

I Vescovi delle Marche hanno deciso, in base all’Ordinanza della Regione, di sospendere tutte le attività. Le chiese rimarranno comunque aperte al culto e alla preghiera individuale, ma si chiede di evitare assembramenti. Nel dettaglio:

  • sono sospese le celebrazioni eucaristiche feriali e festive fino al 4 marzo 2020
  • i funerali verranno fatti in forma breve con parenti stretti
  • nelle Sante Messe private evitare il segno di pace e di ricevere l’ostia in bocca
  • viene tolta l’acqua benedetta dalle acquasantiere
  • sospese le benedizioni pasquali fino al 4 marzo
  • sospesi incontri di catechismo e dei gruppi, chiusi oratori, sospesi i dopo scuola e ogni attività
  • sospesi i  servizi della Caritas con contatto con il pubblico

Messe sospese nelle Marche

Coronavirus, numero verde per le Marche e info utili

Nella Regione Marche è stato attivato il numero verde 800936677, attivo dalle ore 8 alle ore 20, per informare i cittadini marchigiani e chiarire ogni dubbio. I numeri di emergenza 1500 e 112 vanno chiamati solo in caso strettamente necessario. Così come sarebbe bene contattare questi numeri o il proprio medico se si hanno sintomi compatibili con quelli del Coronavirus e non recarsi subito in ospedale.

Rimane sempre valido il decalogo del Ministero della Salute per prevenire il contagio.

  1. Lavarsi spesso le mani.
  2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.
  3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.
  4. Coprirsi bocca e naso quando si tossisce o starnutisce.
  5. Non assumere farmaci antivirali o farmaci antibiotici se non prescritti dal medico.
  6. Pulire le superfici con disinfettati a base di cloro o alcol.
  7. Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate.
  8. I prodotti Made in China e i pacchi che arrivano dalla Cina non sono assolutamente pericolosi.
  9. Così come gli animali domestici non diffondono il nuovo Coronavirus.
  10. Contattare il numero telefonico 1500 se si ha febbre e tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni.
Marche Weekend