Pubblicato in: News

Animavì festival 2019: la quarta edizione dedicata al contadino Ezio Spallacci

Animavì festival 2019

Sono state annunciate le date della quarta edizione di Animavì festival 2019. A lanciare questa edizione ci ha pensato un video realizzato dal regista Alberto Girotto (vincitore del Leone d’Oro per il Miglior documentario alla Mostra del Cinema di Venezia 2014). Segnatevi queste date: Animavì festival 2019 si terrà a Pergola dal 10 al 14 luglio 2019. Oltre alle date, è stata anche svelata una delle novità di questa edizione: il sottotitolo è stato cambiato. Da adesso in poi sarà Cinema d’animazione e arte poetica. Questo perché il festival va oltre il cinema di animazione, esplorando e approfondendo tutte le forme di arte poetica.

Animavì festival 2019: date e prime indiscrezioni

Animavì festival 2019: date

Animavì festival 2019 si terrà a Pergola dal 10 al 14 luglio 2019. La comunicazione di tali date, come ogni anno, è avvenuta durante il primo giorno di primavera, così come specificato dal direttore organizzativo Mattia Priori. Si sa già che questa edizione sarà dedicata al contadino Ezio Spallacci e che la macchina organizzativa dell’evento si è già messa in moto. Di sicuro non mancheranno i grandi appuntamenti a Pergola e nel territorio circostante, così come gli incontri con gli ospiti.

Simone Massi, direttore artistico, ha poi spiegato: “Siamo contentissimi per quello che siamo riusciti a fare nelle tre edizioni precedenti e la soddisfazione più grande sta nelle parole che i registi hanno speso per noi. Wim Wenders ha definito il nostro territorio tra i più belli del pianeta. Sokurov e Kusturica hanno sottolineato la grande umanità che caratterizza il nostro festival. Dobbiamo fare tesoro delle loro parole e partire sempre da quello che abbiamo e che dobbiamo a chi ci ha preceduto. Come l’amico Ezio Spallacci, contadino e membro del comitato d’onore di Animavì, che purtroppo ci ha lasciato in questi giorni. Il festival 2019 lo dedichiamo a lui. Stiamo lavorando al programma, ci saranno novità per quello che riguarda le serate, mentre la continuità sarà rappresentata dagli ospiti, ancora una volta di livello internazionale”.

Animavì festival 2019: il video promozionale di Alberto Girotto

Qui sopra potete vedere il video promozionale girato dal cineasta Alberto Girotto per il lancio di Animavì festival 2019. Un video di 5 minuti che è un vero e proprio viaggio all’interno delle diverse edizioni della manifestazione che si sono susseguite nel corso degli ultimi anni. Nel video possiamo vedere immagini di registi che sono stati già ospiti di Animavì: Wim Wenders, Emir Kusturica e Aleksandr Sokurov. Il video prosegue poi con una carrellata che ha messo in luce i momenti di allegria vissuti durante le prime edizioni, montati insieme a spezzoni delle animazioni vincitrici dei concorsi internazionali. La sigla di chiusura del video è del premio Oscar Aleksandr Petrov. Il video è stato realizzato grazie anche alla collaborazione di Filippo Biagianti, Francesco Montagner, Stefano Sasso, Alen Bašić e Diletta Bisetto.

Alberto Girotto ha così commentato: “Ringrazio Simone Massi e Mattia Priori per avermi dato tanta fiducia, al punto di lasciarmi raccontare, utilizzando tutto il materiale degli anni precedenti, il festival Animavì con questo piccolo teaser. Non è stato semplice selezionare queste immagini tra tutto il bellissimo materiale che avevo a disposizione, spero che renda il giusto merito al festival e a tutte le meravigliose persone che lo rendono possibile. È un festival che vale veramente la pena vivere”.

Animavì Festival al Salone Internazionale del libro di Torino

Animavì Festival ha presentato la quarta edizione al Salone Internazionale del libro di Torino. In collaborazione con Regione Marche e il Consiglio Regionale delle Marche, il Festival Internazionale di cinema d’animazione e arte poetica è stato ospitato all’interno dello spazio Superfestival.

Simone Massi, regista, animatore e illustratore di Pergola, ha parlato della presenza di Jim Jarmusch:

Ha accettato di venire a Pergola, ad Animavì. Già questo sembra incredibile, uno scherzo, invece è vero. Ogni anno partiamo con grande umiltà, dicendoci la verità, cioè che siamo piccoli e che non è possibile ripetere il livello dell’edizione precedente. Eppure, in qualche modo, ci riusciamo. Kusturica, Sokurov, Wenders e adesso Jarmusch. Senza proclami, senza trionfalismi di sorta, ma con la consapevolezza che stiamo facendo qualcosa di importante per la nostra terra. E ricorda che l’edizione di quest’anno è dedicata all’amico Ezio Spallacci, contadino e membro del comitato d’onore di Animavì, che ci ha da poco lasciati.

Mentre il direttore organizzativo Mattia Priori sottolinea l’importanza del coinvolgimento di un intero territorio:

Oltre alle 5 giornate di Festival anche quest’anno daremo fuoco alle polveri con una giornata di prefestival il primo giorno d’estate (22 giugno), dedicata all’animazione d’autore marchigiana, che si concluderà con una suggestiva proiezione open air in uno dei borghi più belli del nostro territorio, di cui ancora non sveliamo il nome.

Il vice Presidente del consiglio della Regione Marche, Renato Claudio Minardi, conclude:

E’ in grande crescita, propone eventi in grado di attrarre e raggiungere un vasto pubblico, ospita personaggi prestigiosi, grandi star a livello internazionale e rappresenta un’opportunità per la città di Pergola, per valorizzare le sue risorse come il museo dei Bronzi dorati, ma anche per l’entroterra e per tutte le Marche.

Marche Weekend