Pubblicato in: Evergreen

Stazione di Pesaro: parcheggio, indirizzo e come arrivare

Stazione di Pesaro
Foto: @Alexiliev3010 [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

Abbiamo parlato della stazione di Ancona, oggi tocca alla stazione di Pesaro. La stazione di Pesaro si trova sulla tratta Bologna-Ancona e sorge a pochissimi metri di distanza dal centro storico della città. Ha 5 binari ed è servita anche da autobus urbani, autobus interurbani e da taxi. I binari sono collegati alle tre banchine accessibili al pubblico grazie a un sottopassaggio. La stazione offre un servizio di biglietteria, bar, edicola e servizi igienici. E’ comoda perché perché, uscendo dalla stazione e girando a destra, in pochi passi si raggiunge il centro storico. Come molte le stazioni, però, soffre del problema dei parcheggi.

Accanto alla stazione troverete anche il Parco Mirafiore, quello principale della città di Pesaro.

Stazione di Pesaro: telefono, indirizzo e come arrivare

La stazione di Pesaro si trova in Piazzale G. Falcone – P. Borsellino 3. E’ una stazione classificata di categoria Gold. Se dovete arrivare alla stazione di Pesaro in auto, prendendo l’autostrada A14 dovrete uscire a Pesaro. Alla rotonda, svoltate a destra e proseguite dritti fino ad arrivare a Pesaro. Proseguite lungo la Strada Adriatica, seguite per via Ponte Vecchio, svoltate a destra in Viale della Liberazione e andate dritti fino alla fine della strada. Al fondo, sulla destra, si trova la stazione di Pesaro. Lungo Viale Liberazione troverete sulla destra la Caserma Aldo del Monte e sulla sinistra l’Ospedale San Salvatore centrale di Pesaro.

Il numero di telefono della stazione di Pesaro è: 0721/31111. Potrebbe tornarvi utile anche il numero della Polizia Ferroviaria: 0721/33201.

Stazione di Pesaro: parcheggio

Veniamo al problema del parcheggio alla stazione di Pesaro. Esiste un parcheggio di fronte alla stazione, ma è a pagamento, quindi molto scomodo per i pendolari. Intorno all’Ospedale (anche lui a breve distanza dalla stazione), ci sono una serie di parcheggi (li noterete venendo giù lungo) Viale della Liberazione. Tuttavia anche questi sono tutti a pagamento, oltre a essere piuttosto distanti. Altro parcheggio è quello in via dell’Acquedotto, dietro la Caserma. Tuttavia è un po’ distante, soprattutto se si arriva carichi di bagagli. Ma ha il pregio di essere gratuito.

Dietro la stazione si trova un’area privata, spesso usata dai pendolari, ma dove spesso vengono segnalati problemi di buche, sicurezza pubblica e sporcizia.

Stazione di Pesaro: orari biglietteria

Per gli orari di apertura della biglietteria della stazione di Pesaro, conviene contattare direttamente la biglietteria in quanto potrebbero essere suscettibili di modifiche. Questi sono gli orari che si trovano in rete:

  • lunedì: 6.20-20
  • martedì: 6.20-20
  • mercoledì: 6.20-20
  • giovedì: 6.20-20
  • venerdì: 6.20-20
  • sabato: 8-12/13-16
  • domenica: 8-12/13-20

Stazione di Pesaro: storia e origini

La storia della stazione di Pesaro inizia con l’inaugurazione del 17 novembre 1861. La stazione venne costruita nell’ambito della Ferrovia Adriatica e inaugurata contemporaneamente all’apertura ufficiale della tratta Rimini-Falconara-Ancona. Grazie a questa inaugurazione, le città della Riviera venivano collegate con Bologna e il nord-Italia. Inizialmente la stazione era gestita dalla Società per le Strade Ferrate Romane. Nel 1865, poi, la gestione venne affidata alla Società Italiane per le Strade Ferrate Meridionali, mentre nel 1905 le ferrovie vennero statalizzate.

L’attuale fabbricato viaggiatori, però, non è quello originale: nel 1935 venne sostituito con quello realizzato dall’architetto Roberto Narducci. Arriviamo nel 2000 quando la stazione cittadina degli autobus venne posizionata di fianco alla stazione ferroviaria, in modo da agevolare i viaggiatori. Per esempio, da qui partono gli autobus verso Urbino e l’entroterra.

Verso la fine del 2013 la stazione di Pesaro è stata in parte restaurata, con particolare riferimento alle banchine. La cosa curiosa è che tale restauro è stato richiesto dalla ditta privata NTV per far passare i treni Italo. Solo che dal dicembre 2014, i treni Italo non passano più lungo la linea Adriatica a causa degli alti costi di pedaggio dei binari. Quindi adesso da qui passano solo i treni di Trenitalia. Nuove opere di ammodernamento sono avvenute poi nel 2015, in modo da eliminare le barriere architettoniche.

Come arrivare a Pesaro?

Per arrivare a Pesaro, vi consigliamo di consultare la nostra piccola guida in merito.

Etichette: