Pubblicato in: News

Gola del Furlo, nati due piccoli di Aquila reale nella Riserva Naturale Statale

Aquila reale, pulcini
Foto: @Pixabay

Dalla Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo arriva un’ottima notizia: sono nati due piccoli di Aquila reale (Aquila chrysaetos). Ancora non si sanno i colori dei fiocchi, cioè non si sa se siano maschi o femmine. Quello che è certo è che questi due pulli sono i figli della coppia di Aquile reali che si è formata nella Riserva nel 2017. Un motivo in più, dunque, per andare a visitare la Gola del Furlo (quando la situazione sarà migliorata e si potrà di nuovo viaggiare per le Marche, si intende). A scoprire la coppia è stata la polizia provinciale nel corso delle normali attività di vigilanza e controllo svolte all’interno della Riserva.

Maurizio Bartoli, direttore della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, ha voluto ringraziare Rino Clementi, agente della polizia provinciale e Maurizio Saltarelli, appassionato ornitologo per aver monitorato fino all’ultimo (traduci con: prima che venissero emanati tutti i divieti di spostamento collegati all’emergenza Coronavirus) la cova dell’aquila. E si augura che si possano avere il prima possibile foto dei nuovi nati.

Gola del Furlo: le Aquile reali

Aquila reale
Foto: @Pixabay

Questi due nuovi pulli sono i figli della coppia di Aquile reali che si è creata a partire dal 2017. All’epoca una giovane femmina aveva preso il posto della storica regina Elena, un esemplare molto più anziano rispetto al maschio. A febbraio alcuni appassionati birders che da tempo collaborano con la Riserva, si erano accorti dell’inizio della nidificazione e avevano cominciato a monitorare la situazione.

Il nido scelto dalla coppia è stato quello sul monte Paganuccio. In realtà anche l’anno scorso la coppia aveva nidificato qui, ma si era schiuso un solo uovo. Da quell’uovo era nata Katy, una bellissima femmina che ha volato sopra la Riserva fino a qualche settimana fa. Poi, come da abitudini di questa specie, all’inizio della nuova stagione riproduttiva la giovane femmina era stata cacciata via dai genitori.

Adesso i nuovi nati sono due, ma bisognerà attendere la fine delle restrizioni da Coronavirus per avere qualche foto e qualche informazione in più su di loro.

Marche Weekend