Pubblicato in: Evergreen

Canyon di Fossombrone: una passeggiata all’ombra delle Marmitte dei Giganti

Canyon di Fossombrone
Foto: @Nouala - Wikimedia Commons




Forse non tutti sanno che anche le Marche possono vantare un proprio canyon. Se vi trovate dalle parti di Fossombrone, non mancate di fare un salto nel cosiddetto Canyon di Fossombrone: qui, dal ponte di Diocleaziano, potrete scattare delle stupende foto alle Marmitte dei Giganti. Ma di cosa si tratta?

Con il termine di Marmitte dei Giganti (note anche come Marmitte del Diavolo) in geologia si indicano delle depressioni profonde a pozzo, scavate nelle rocce dall’erosione dei fiumi in aree che in tempi remoti erano coperte da ghiacciai. Quando i ghiacciai si sciolsero, ecco che in certi posti si crearono dei vortici, con acque dalla velocità così elevata da riuscire a erodere le rocce.

Canyon di Fossombrone: le Marmitte dei Giganti a San Lazzaro
Foto: @Nouala – Wikimedia Commons

Le Marmitte dei Giganti nel Canyon di Fossombrone

Il Canyon di Fossombrone è il nome che è stato dato alle Marmitte dei Giganti che si vedono quando ci si affaccia dal ponte di Diocleziano, noto anche come ponte dei Saltelli. Questo nome curioso deriva dal fatto che, a monte della Forra di San Lazzaro, ci sono una serie di rapide e cascatelle.

La forra arriva a raggiungere un’altezza di 30 metri sopra il livello del fiume e di 17,50 metri otto. La larghezza massima fra le rive è di soli 13,20 metri, mentre al minimo si arriva a poco più di un metro. Il canyon è ulteriormente abbellito proprio dalle Marmitte dei Giganti. L’azione erosiva del fiume ha, infatti, finito per creare delle cavità tondeggianti sulle sponde, ora riempite da laghetti e specchi d’acqua.

Nel corso dei secoli, le acque del fiume Metauro hanno scavato questa sorta di canyon che è possibile ammirare proprio dal ponte. Tecnicamente dovrebbe esistere anche un sentiero per ammirare meglio il Canyon di Fossombrone, ma non è facilmente raggiungibile ed è difficile da percorrere per i meno esperti. Se vi volete cimentare col sentiero, tuttavia, dal ponte dovete andare in direzione della riva destra, c’è una traccia proprio sotto ai piloni della Nuova Flaminia. Però la discesa non è molto agevole, quindi fate molta, molta attenzione.

È un posto che ha comunque qualcosa di magico: questo fiumiciattolo che scorre in mezzo a pareti rocciose ripide, immerso in una rigogliosa vegetazione fa venire in mente storie di fate e antica magia.

Le Marmitte dei Giganti in canona e kayak

I più avventurosi potrebbero decidere di affrontare le Marmitte dei Giganti in canoa o kayak. Tali escursioni sono possibili, ma per conoscere orari e info sulle escursioni bisogna contattare il punto Iat di Fossombrone (al telefono: 0721/723263; via email: puntoiat@comune.fossombrone.ps.it).

Per altre escursioni, invece, conviene contattare il sito dell’ente del turismo di zona, turismo.pearourbino.it.

Come arrivare al Canyon di Fossombrone?

Il Canyon di Fossombrone con le sue Marmitte dei Giganti si trova in località San Lazzaro, una frazione di Fossombrone, in provincia di Pesaro-Urbino. Lo si trova dopo più di due chilometri provenendo da Fossombrone e percorrendo la Flaminia, mentre dalla SS73 bis bisogna uscire a Fossombrone ovest, al bivio Fossombrone-Urbino si segue per Urbino e al cartello per San Lazzaro si gira a sinistra. Al fondo della strada si trova il ponte dei Saltelli o ponte di Diocleziano.

Marche Weekend